di Veronica Romagnoli

Transpod è una delle tre compagnie che lavora per costruire la futura rete di trasporti a super velocità, definita hyperloop. Attualmente esistono quattro tipologie di trasporti: navi, auto, aerei e trani. Questi quattro mezzi hanno in comune alcuni elementi: sono lenti, sono costosi e provocano un notevole impatto a livello ambientale.

Considerando questi elementi, oggi, grazie alle evoluzioni tecnologiche, è comune il sentimento di rinnovare e rendere più efficienti ed ecologicamente sostenibili, questi mezzi di trasporto.

transpod1

Ed è qui che entra in gioco l’HyperLoop: fondamentalmente l’hyperloop consiste nel far viaggiare un “treno”, autonomamente, all’interno di gallerie sottovuoto per rimuovere la frizione dovuta all’attrito e quindi ottenere una maggior velocità del mezzo. Essenzialmente il mezzo è definito come una convergenza tra un treno e un aircraft: le cabine sono pressurizzate su un mezzo che viaggia in “levitazione” all’interno di una galleria in sottovuoto.

transpod2

 

Il “treno” è strutturato con l’obiettivo di fornire un’esperienza di viaggio in linea con gli obiettivi dei viaggiatori. Il mezzo sarà, come al solito, suddiviso in classi in base al prezzo che si intende pagare: economy e business class. In entrambi i casi gli spazi sono stati realizzati con l’obiettivo di fornire confort e comodità. Anche se le finestre saranno sostituite con pannelli digitali, sarà possibile, avere a disposizione spazi per condividere momenti con la propria famiglia o con i colleghi di lavoro (postazioni ultra digitali che permetteranno di lavorare in comodità).

 

 

 

Annunci